Nato in Italia 

Fabio Nova nasce a Milano e grazie alla sua passione per la fotografia lascia l’ università e inizia a girare il mondo al seguito di organizzazioni umanitarie, in questo periodo scopre che la fotografia è diventata più che una passione e decide di perfezionarsi tecnicamente frequentando con successo un corso quadriennale e vari master internazionali.

Negli anni 80 comincia la sua attività professionale e realizza servizi editoriali per varie riviste italiane e straniere senza mai perdere d’ occhio la sperimentazione e la ricerca, considerate vitali per la sua crescita professionale. Alla fine del decennio inizia una collaborazione con varie agenzie di pubblicità e realizza campagne nazionali ed internazionali per brand come Lacoste, Adidas, Sergio Tacchini, Wrangler e molti altri. Allo stesso tempo realizza inoltre numerosi servizi fotografici per cantanti e personaggi dello spettacolo che ritiene molto stimolanti per la sua ricerca personale.

Alla fine degli anni novanta Fabio Nova collabora alla scrittura del film “Tre Storie” che poi verrà prodotto da Ermanno Olmi e RaiUno, diretto da Piergiorgio Gay e Roberto Sanpietro e interpretato da lui stesso e Sandra Ceccarelli. 

Nel novembre del 2001 con il patrocinio del Comune di Milano e dell’ UNICEF allestisce presso il Palazzo dell’Arengario, a Milano, una mostra personale composta da 150 gigantografie intitolata “Uno sguardo sul mondo dei bambini” volta a sensibilizzare lo spettatore sulle condizioni dei bambini nel mondo e ricordare i loro diritti sanciti dalla convenzione onu firmata a New York nel 1989.

La serie fotografica “Donne” è arricchita di cornici di marmo colorato, progettate e modellate da un artista in Brasile.

Questo sottolinea l’attenzione che Fabio Nova ha dedicato alle pietre, eterne, preziose e per sempre modellate dalle mani dell’uomo.